Avevo un sogno: era quello di creare tre libri sulle Dolomiti.

La storia con cui volevo iniziare questo progetto era quella di mio nonno di cui sono omonimo: un eccentrico scalatore, imprenditore, poeta e pittore vissuto nella prima metà del secolo scorso che con il suo anticonformismo riuscì a creare opere di una bellezza unica. Nel 2013 pubblicai «Vento da Nord»: la storia di Alfredo Paluselli, pioniere nelle Dolomiti e custode del Cimon della Pala.

Alfredo Paluselli e Baita Segantini

Il secondo libro fu dedicato alla bellezza delle Dolomiti e alla saggezza. In 740 pagine univo infatti fotografie antiche delle Dolomiti con frasi dei più grandi pensatori della storia. «Riflessi nelle Dolomiti» fu un successo inaspettato che ora rivive tradotto in tre lingue nei due volumi dal semplice titolo DOLOMITI.

Nonostante la difficile realtà dell’editoria moderna decisi di perseverare nel mio sogno dei tre libri sulle Dolomiti e a marzo 2018, dopo tre anni di lavoro, uscì «il Diavolo generoso»: la storia di Tita Piaz, il Diavolo delle Dolomiti. Un libro molto complicato in quanto la vita del protagonista attraversava alpinismo, politica, due guerre mondiali, teatro e intricate vicende personali. Ma era anche una storia eccezionalmente interessante e avvincente che mi ha dato grandissime soddisfazioni.

Alfredo Paluselli

Tutti i libri (ora disponibili anche in formato Kindle) con mia soddisfazione sono stati patrocinati dalla Fondazione Dolomiti Unesco e hanno ricevuto un ottimo accoglimento sugli scaffali delle librerie… e per questo vi dico grazie!